Facebook Beiträge

Breitsch-Träff

Wir ermöglichen Begegnungen und setzen uns für Lebensqualität im Quartier ein.
Breitsch-Träff
Breitsch-Träff6 Tage vorher
Breitsch-Träff
Breitsch-Träff6 Tage vorher
Post Covid-19

Carlo chiude la portiera e quel rumore sordo “sdum” accende il tasto del rewind. La mente torna indietro a qualche settimana fa quando Remigio l’ha buttata lì, come sempre: “il 04 luglio facciamo una giornata delle Pecore”. “Una giornata in che senso?” È stata la risposta all’unisono...

Una giornata da Pecore (Ribelli), come piace a noi: piena e densa. Una giornata per ricominciare, per fare il punto della situazione, per capire dove eravamo rimasti, per continuare un discorso interrotto bruscamente.

È così è stato. Una giornata iniziata con lo stand di Libera Terra (perché antimafia è tutti i giorni, non solo quando arriva il nome altisonante, o viene arrestato un mafioso pizzaiolo) proseguita con lo spazio per le pecorelle ribelli (decisamente vivaci, forse un po’ troppo), e conclusa con il momento culinario e musicale fuori, all’aperto, con i musicisti che suonano, spalle alla fermata del tram, gli amici delle pecore seduti o in piedi (ma a debita distanza) ad ascoltare, e con i bimbi (le pecorelle, sempre loro) che giocano a nascondino dentro e fuori dal Traeff...

È stato bello essersi potuti rivedere, aver potuto nuovamente parlare, scherzare, e discutere di quello che è stato, ma sopratutto raccontarci dei progetti e sogni futuri.

Parcheggio letteralmente sotto casa, spengo il motore ed insieme si blocca il resoconto della serata. È finita...anzi è appena ricominciata (speriamo) questa avventura matta che si chiama Pecore Ribelli!

Se la giornata di ieri è stata possibile è grazie al lavoro di tanti: Romy, Karin e Annette al bar. Iris e Carlo alle vendite, Pierluigi alla griglia, Stefano un po’ qui è un po’ li, Davide per le locandina e la pazienza, Luca che anche se non presente sono sicuro ci seguiva con il pensiero viaggiando verso il sud, Carlo e Donato per la disponibilità ad andare a fare la spesa, Remigo che come sempre ha aperto il Traeff alle 8:30 del sabato e l’ha chiuso all’una passata (già domenica) e a tutti voi che siete stati con noi, mantenendo le distanze. Grazie!
Breitsch-Träff
Pecore Ribelli
Post Covid-19 Carlo chiude la portiera e quel rumore sordo “sdum” accende il tasto del rewind. La mente torna indietro a qualche settimana fa quando Remigio l’ha buttata lì, come sempre: “il 04 luglio facciamo una giornata delle Pecore”. “Una giornata in che senso?” È stata la risposta all’unisono... Una giornata da Pecore (Ribelli), come piace a noi: piena e densa. Una giornata per ricominciare, per fare il punto della situazione, per capire dove eravamo rimasti, per continuare un discorso interrotto bruscamente. È così è stato. Una giornata iniziata con lo stand di Libera Terra (perché antimafia è tutti i giorni, non solo quando arriva il nome altisonante, o viene arrestato un mafioso pizzaiolo) proseguita con lo spazio per le pecorelle ribelli (decisamente vivaci, forse un po’ troppo), e conclusa con il momento culinario e musicale fuori, all’aperto, con i musicisti che suonano, spalle alla fermata del tram, gli amici delle pecore seduti o in piedi (ma a debita distanza) ad ascoltare, e con i bimbi (le pecorelle, sempre loro) che giocano a nascondino dentro e fuori dal Traeff... È stato bello essersi potuti rivedere, aver potuto nuovamente parlare, scherzare, e discutere di quello che è stato, ma sopratutto raccontarci dei progetti e sogni futuri. Parcheggio letteralmente sotto casa, spengo il motore ed insieme si blocca il resoconto della serata. È finita...anzi è appena ricominciata (speriamo) questa avventura matta che si chiama Pecore Ribelli! Se la giornata di ieri è stata possibile è grazie al lavoro di tanti: Romy, Karin e Annette al bar. Iris e Carlo alle vendite, Pierluigi alla griglia, Stefano un po’ qui è un po’ li, Davide per le locandina e la pazienza, Luca che anche se non presente sono sicuro ci seguiva con il pensiero viaggiando verso il sud, Carlo e Donato per la disponibilità ad andare a fare la spesa, Remigo che come sempre ha aperto il Traeff alle 8:30 del sabato e l’ha chiuso all’una passata (già domenica) e a tutti voi che siete stati con noi, mantenendo le distanze. Grazie!
Breitsch-Träff
Breitsch-Träff6 Tage vorher
Si riprende, piano piano...Giornata da Pecore
Breitsch-Träff
Breitsch-Träff6 Tage vorher
Momento ludico per le pecorelle ribelli...
Breitsch-Träff
Breitsch-Träff2 Wochen vorher
Liebe Freunde und Freundinnen vom Mittagstisch-Breitsch-Träff

Wir hoffen, es geht Euch und Eure Familie super gut.

Wir – Birtan, Ahmet und Saadet – planen Euch den Mittagstisch am kommenden Freitag nochmals – und für diesen Sommer zum letzten Mal – anzubieten. Über die entsprechende Massnahmen gegen Corona sind wir gut informiert und werden alles entsprechend organisieren.

Nun zu unser Menü: Es beinhaltet super feine, leichte und preiswerte Gerichte aus dem Mittelmeerraum, nämlich:

– Yayla Corbasi – Yoghurt Suppe mit Minze
– Orman Kebabi – Kebap mit viel Gemüse und wenig Fleisch
– Pilaw
– Saisonal Salat
– Dessert

Auf Euer zahlreiches Erscheinen freuen wir uns senden Euch unsere herzliche Grüsse.

Meldet euch bitte an auf mittagstischbreitenrain@gmail.com oder direkt bei Saadet Tuerkmen.

Saadet, Ahmet und Birtan

https://www.breitsch-traeff.ch/events/familien-mittagstisch/
Breitsch-Träff
Breitsch-Träff2 Wochen vorher
Wir wollen dieses Jahr den Breitsch-Träff den ganzen Juli offen halten und planen keine Sommerpause. Die vorgesehenen Anlässe findet ihr im Juli-Programm.
https://www.breitsch-traeff.ch/monatsprogramm-2020/